Wellness&Sport

Golf: molto più di un semplice sport

Il golf è lo sport del momento. È completo perché impegna tutto il corpo, è rilassante, lo si può praticare a tutte le età ed è a portata di tutti.

Come dimostrano i dati ufficiali, il golf in Italia è cresciuto costantemente, tanto che negli ultimi anni è uscito definitivamente dai confini del classico fenomeno di nicchia. Il gioco è esploso nel nostro Paese sul finire degli anni ’50 del secolo scorso e da allora ha visto aumentare costantemente il numero di giocatori e delle strutture dedicate. Attualmente i tesserati FIG sono 91.165, dei quali 694 sono professionisti per un totale di 398 circoli e le proiezioni per il futuro sono tutte in crescita. Basta ricordare che nel 2022 la Ryder Cup, il terzo evento sportivo più importante al mondo a livello mediatico e la gara delle gare per gli amanti del golf, si terrà in Italia. A Guidonia nei pressi di Roma, andrà infatti in scena la super sfida tra Usa ed Europa per la quale tutti i big sono pronti a scendere in campo.

Le origini del gioco

Le origini del gioco del golf risalirebbero addirittura ai tempi dei romani, quando i legionari trasmisero ai celti delle Highlands usi e costumi, compreso il gioco della “paganica”, consistente nel colpire una palla di cuoio imbottita con un bastone ricurvo. Sebbene un gioco battezzato “kolf” simile al golf moderno sia riconducibile già intorno al 1300 negli attuali Paesi Bassi, la vera patria del golf è la Scozia, dove il gioco è stato codificato. A St. Andrew è stato fondato nel 1754 il Royal and Ancient Golf Club, l’organismo che ancora oggi esercita l’autorità legislativa del golf in tutto il mondo (tranne che negli USA e Messico). Nei suoi pressi si trova l’Old Course, uno dei links (le tipiche aree erbose scozzesi) più famosi al mondo.

Nell’arco di qualche secolo il gioco del golf si è diffuso in tutto il mondo tanto che nel 1900 e nel 1904 compare tra i giochi olimpici. Dopo una lunga assenza, durata 112 anni, il golf è rientrato tra le discipline sportive ammesse alle Olimpiadi nel 2016. La Federazione Italiana Golf (FIG) è stata fondata nel 1927 ed è riconosciuta ai fini sportivi dal Coni.

I falsi miti

A torto o a ragione, per lungo tempo il gioco del golf è stato circondato da una serie di luoghi comuni tutti distanti dalla realtà. Per esempio si è convinti che sia un gioco per ricchi. Esattamente come per tutti gli altri sport, pensiamo al tennis o allo sci, possiamo frequentare i circoli più lussuosi e le località più glamour, oppure optare per un approccio più soft, visto che l’offerta è assai varia con soluzioni adatte un po’ a tutte le tasche. Chi volesse iniziare a giocare a golf può per esempio accedere alle numerose promozioni che tutti i circoli praticano da tempo. Non solo: non serve comprare subito l’attrezzatura e per l’abbigliamento possiamo attingere dal comune guardaroba. Un pantalone comodo, una polo e delle scarpe da ginnastica, sono più che sufficienti per iniziare. I neofiti devono mettere in conto un po’ di lezioni necessarie per calpestare il “green”, esattamente come per tutti gli altri sport. Una cifra intorno ai 200 euro è più che sufficiente. Appresi i rudimenti, per poter giocare davvero occorre iscriversi alla FIG al costo di 100 euro e ad un club, un costo quest’ultimo che varia in base alla tipologia del circolo.

Un beneficio per il corpo e la mente

Il golf è un’attività fisica completa in grado di impegnare armoniosamente i muscoli delle gambe, delle braccia e del tronco, migliora la coordinazione così come la capacità di concentrazione. Giocare a golf dunque fa bene alla salute. In particolare è indicato per il cuore e per l’apparato cardiovascolare, tanto che negli USA le assicurazioni sanitarie offrono sconti ai giocatori di golf, in quanto, statisticamente, sono meno soggetti agli infarti. Non solo: mantiene allenate le articolazioni e le ossa, agisce positivamente sul cervello e assicura il benessere della mente. In più, aiuta a dimagrire ed è un ottimo modo per mantenersi in forma anche se si è già entrati negli “anta”. Già perché il golf è un gioco al quale possono partecipare tutti, dai 6 ai 99 anni!

Giocare a golf in Oltrepò

L’offerta per chi vive il territorio oltrepadano è ben rappresentata dal Golf Club Salice Terme. Fondato nel 1999 e affiliato alla FIG dallo stesso anno, rappresenta un fiore all’occhiello della moderna offerta golfistica lombarda grazie agli elementi peculiari che ne costituiscono l’insieme: la prestigiosa location del Salice Terme Golf & Country, l’interessante percorso a 9 buche, i nuovi impianti sportivi sono garanzia di strutture funzionali e servizi efficienti. Come ogni anno, dopo la pausa invernale, il centro di Godiasco Salice Terme tornerà pienamente operativo entro la metà di febbraio con la pubblicazione del calendario gare e delle attività collaterali.

Nel cuore del Salice Terme Golf & Country, affacciato proprio sulle piscine e sulle colline della Valle Staffora, gli ospiti possono trovare al “Ristorante 9 Buche Food & Drinks”, una selezione delle eccellenze locali che sposano perfettamente la buona cucina. Al “9 buche” si potranno degustare i vini delle cantine del territorio perfettamente abbinati ai piatti proposti dallo chef. Dal lunedì alla domenica a pranzo con menù alla carta o con le proposte del giorno Venerdì e sabato a cena con menù alla carta.

Alessandro Barbieri